Creato 28 Marzo 2011 Categoria: Bandi Assegnati
Visite: 7140
Stampa

Chiarimenti ai quesiti posti dai concorrenti - Bando “Fornitura e l’installazione di due impianti di videosorveglianza nei Comuni di

Casapesenna e San Marcellino”.

 

agro_mk


 AGRORINASCE s.c.r.l.

Agenzia per l’innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del territorio
Repubblica Italiana - Regione Campania - Provincia di Caserta
Via Roma – presso Casa Comunale – 81036 San Cipriano d’Aversa (CE)
www.agrorinasce.org
Elenco dei chiarimenti ai quesiti posti dai concorrenti
1
Quante postazioni di videosorveglianza sono previste?
Il numero di postazioni previste per ciascun comune oggetto d’intervento è pari a 03 (tre), come indicato nel progetto revisionato.
2
A pagina 10 e 11 del capitolato tecnico vengono riportate le caratteristiche di un sistema di registrazioni di tipo analogico (DVR), mentre nel progetto viene richiesto un sistema di registrazioni di tipo digitale (NVR)
Sul computo metrico è computato il palo ma non tutte le opere edili accessorie, come plinti, scavi ecc.

Essendo l’offerta stessa una proposta tecnica ed economicamente più vantaggiosa, è lasciata al concorrente la facoltà di studiare l’ottimizzazione di tali criticità. Eventuali proposte migliorative e/o risolutive saranno valutati in sede di gara, ai fini dell’attribuzione dei relativi punteggi all’offerta tecnica.
3
- Modello B5 - Clausola 4 dice:"come da modello di dichiarazione allegato". Ma di quale modello si tratta?
- Modello B5 - Dichiarazione ai sensi dell'art...... - Qual'è l'art. di riferimento?

E’ uno schema di denuncia, richiamato nella clausola 4) che sarà un allegato al contratto. L’articolo a cui fa riferimento il protocollo di legalità per la dichiarazione da rendere in sede di gara è l’art.3;
4
- Modello A2 - il modello non è vidimato. Va bene comunque?
i modelli A1 e A2 vanno, a pena di esclusione, compilati e forniti in sede di gara, secondo le modalità di cui al punto XI.4. Al riguardo si fa rinvio anche al punto 10 della presente lista di chiarimenti.
5
al punto M: L'offerta non è sottoscritta dall'istitore nè dal procuratore, pertanto i Modelli A1 e A2 non sono da presentare?
i modelli A1 e A2 vanno, a pena di esclusione, compilati e forniti in sede di gara.
6
al punto R: Dichiarazione in caso di avvalimento, non è da presentare in caso di impresa singola?
L’istituto dell’Avvalimento è una facoltà concessa al concorrente; nel caso in cui vorrà avvalersene dovrà conformarsi al bando di gara per la documentazione da produrre ed alla legge
7
- Modello D e Modello E: in che busta vanno inseriti?
I modelli D e E fanno parte della documentazione amministrativa
8
- I Modelli C ; C1; C2; riguardanti la "dichiarazione esplicativa delle condizioni di vantaggio"sono facoltativi?
il modello C va compilato e fornito, a pena di esclusione, unitamente all'offerta economica; i modelli C1 e C2 saranno utilizzati nel caso in cui l'amministrazione valuti l'offerta complessiva anomala e ne chieda espressamente le giustificazioni che hanno determinato tale risultato.
9
Poiché in fase di sopralluogo è emersa l’assenza di alimentazione elettrica, oltre che per il Comune di Casapesenna, anche per il comune di San Marcellino,
si chiedono chiarimenti a riguardo al fine di poter strutturare e dimensionare in modo adeguato offerta tecnica e relativa offerta economica.

Nessuna richiesta di fornitura elettrica è stata avviata dalla stazione appaltante. La rev.01 del progetto allegato alla 1° proroga, chiarisce che l’alimentazione elettrica dei punti di istallazione sarà determinata dal concorrente in sede di formulazione di offerta: essendo l’offerta stessa una proposta tecnica ed economicamente più vantaggiosa, è lasciata al concorrente la facoltà di studiare l’ottimizzazione di tale criticità. Eventuali necessità di nuove energizzazioni saranno attivate in sede di realizzazione. Superato dalla rev.-01 del progetto pubblicato in sede di proroga
10
- al punto IV.2 del bando viene scritto che in fase di soprallugo obbligatorio saranno rilasciati l'attestato di presa visione e la "lista delle lavorazioni e forniture previste per l'esecuzione dell'appalto" vidimato dall'ente appaltante in ogni foglio.
La stazione appaltante ha dapprima rilasciato l’attestazione di ripresa visione dei luoghi e poi trasmesso ‘la lista delle lavorazioni’. Il modello A2 è stato, quindi, fornito dall’ente compilato con i dati progettuali. Il concorrente sulla scorta delle valutazioni tecniche integrerà lo stesso modello al fine di determinare la stima complessiva della propria offerta economica.
11
punto E1 – SEZ. XI.2.2 del disciplinare di gara ossia : Certificati di residenza dei titolari dell’impresa/e partecipante/i e di tutti i singoli soci che ne fanno parte.
Alla documentazione di gara bisogna allegare il certificato di residenza rilasciato dal Comune di appartenenza per tutti i soci pur non essendo una società di persone?

Le certificazioni richieste vanno prodotte per ciascuno dei titolari e/o legali rappresentanti, che abbiano funzioni di rappresentanza.
12
punto G – SEZ. XI.2.2 del disciplinare di gara ossia:
Dimostrazione del possesso dei requisiti tecnico-organizzativi ed economici-finanziari.
Allegando alla documentazione certifica-zione SOA per la categoria OS19 class. III, essa è sufficiente per la dimostrazione del possesso dei requisiti?

La produzione della certificazione SOA per classi e categorie individuate nel bando, ottempera alla dimostrazione dei requisiti tecnico-organizzativi ed economico-finanziari
13
SEZ. VIII.2.4.1 del disciplinare di gara ossia:
Modalità di presentazione delle offerte
E’ obbligatorio presentare la dichiarazione esplicativa delle condizioni di vantaggio competitivo e di conseguenza i giustificativi delle condizioni di vantaggio competitivo?

E' obbligatorio presentare la dichiarazione esplicativa delle condizioni di vantaggio competitivo (mod. C); le giustificazioni verranno richieste dall'Ente successivamente, soltanto all'aggiudicatario ed al 2° classificato (mod. C1 e C2).
14
Non è ben specificato il punto nel bando l’istituto dell’avvalimento.
L'istituto dell'avvalimento è prevista per legge (art. 49 D.Lgs. 163/2006); nessun bando può limitare ciò che è facoltà legislativa;

F.to Il Responsabile del Procedimento
Ing. Massimo Facchini

01_agro_up

02_pom_up

03_pom_up

 

 

04_svi_up

05_leg_up

06_stu_up

07_rec_up

08_arc_up

09_spo_up

 

 

 

bannerlibro-delpreteACQUISTA IL LIBRO
A TESTA ALTA
Federico Del Prete:
una storia di resistenza alla camorra

mostraDDbannerLa Mostra dedicata a
Don Peppe Diana

prenotamostraH

sportelloSolTHLo Sportello
Solidarietà

camnogra-thRagioni e strumenti per essere contro la criminalità organizzata

mobastaBannerMo' Basta: associazioni e sindacati insieme per la legalità e lo sviluppo