Creato 16 Novembre 2017 Categoria: Iniziative per la Legalità
Visite: 689
Stampa
agrorinascesito

COMUNICATO STAMPA

Agrorinasce, il Liceo Scientifico di San Cipriano d’Aversa ‘E. Segrè’ e l’ITS di Casal di Principe ‘G. Carli’ insieme per il progetto Open Coesione promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

 

                                                                              

Politiche di coesione sociale, finanziamenti europei, progetti di valorizzazione di beni confiscati alla camorra, monitoraggio civico delle attività svolte nei beni confiscati c’è tutto questo nel progetto che Agrorinasce, Agenzia per l’innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del territorio, il Liceo Scientifico “E. G. Segrè”di San Cipriano d’Aversa e l’I.T.S. “G. Carli” di Casal di Principe, stanno realizzando nelle scuole, inclusa la partecipazione al concorso “A Scuola di OpenCoesione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

I partner del progetto sono l’Agenzia per la Coesione Territoriale e l’Ufficio Europe Direct di Caserta.

Si tratta di un progetto innovativo nel panorama nazionale – dichiara soddisfatto Giovanni Allucci, Amministratore Delegato Agrorinasce – insieme al Liceo Scientifico di San Cipriano d’Aversa e l’ITS di Casal di Principe, Agrorinasce realizzerà il primo sito internet di monitoraggio civico e territoriale sulle attività che vengono svolte nei tanti beni confiscati alla camorra amministrati da Agrorinasce. Saranno gli stessi studenti dei due Istituti ad essere gli intervistatori, i giornalisti che scriveranno di ciò che vedranno e aggiorneranno il sito per tutte le attività che vengono realizzate nei beni confiscati alla camorra. Si tratta indubbiamente di una grande opportunità formativa e di preparazione al mondo del lavoro per tutti gli studenti che parteciperanno”.

Grande soddisfazione per l’approvazione del progetto ‘Open Coesione’ è stata espressa dai dirigenti scolastici dei due Istituti, la Prof.ssa Rosa Lastoria del Liceo Scientifico ‘E. Segrè’ di San Cipriano d’Aversa e la Prof.ssa Concetta Cosentino dell’ITS ‘G. Carli’ di Casal di Principe.

Il progetto ‘Open Coesione’ prevede la realizzazione da parte degli studenti di attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici finanziati dall’UE, attraverso l’impiego di innovative tecnologie di informazione, comunicazione e Data Journalism, lo sviluppo di competenze digitali e l’uso dei dati in formato aperto (Open Data).

In questo modo gli studenti possono sviluppare le proprie conoscenze, con l’ausilio di tecniche informatiche, statistiche e giornalistiche, sulle politiche pubbliche, le politiche di coesione e i finanziamenti pubblici.

Il database di ‘OpenCoesione’, gestito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, include tutti i progetti finanziati dall’Unione Europea in Italia e nel Mezzogiorno, inclusi quelli realizzati da Agrorinasce nei Comuni soci.

Nel data base di Open Coesione – continua Giovanni Allucci - siamo gli unici soggetti pubblici, ad eccezione di qualche istituto scolastico del territorio, che hanno utilizzato finanziamenti europei nei Comuni di Casal di Principe, Casapesenna e S. Maria La Fossa nel periodo 2007-2013. A dimostrazione delle competenze e esperienze accumulate in quasi venti anni di attività e tre programmazione comunitarie durante le quali non abbiamo mai fallito un progetto’.

Il sito internet di monitoraggio civico delle iniziative realizzate sui beni confiscati alla camorra è in corso di realizzazione e sarà operativo nel mese di gennaio. Seguendo le indicazioni del programma ‘Open Coesione, gli interventi che rientrano nelle attività di monitoraggio civico sono stati distinti in due categorie: 1) gli interventi che rientrano in ‘agricoltura, ambiente e territorio’ saranno seguiti dagli studenti dell’ITS ‘G. Carli’; 2) gli interventi che rientrano nei temi di ‘inclusione sociale, cultura e formazione’, saranno seguiti dagli studenti del Liceo Scientifico di San Cipriano d’Aversa.

Durante le visite di monitoraggio civico, gli studenti avranno la collaborazione dei Sindaci dei Comuni soci di Agrorinasce e delle cooperative sociali e associazioni che gestiscono i beni confiscati alla camorra e ai quali gli studenti faranno interviste e chiederanno informazioni in merito alle attività che svolgono.

 

 gruppoliceoscientificoe.segrsanciprianodaversa

 

grupposcuolaitsg.carlicasaldiprincipe

 

 

 

 


01_agro_up

02_pom_up

03_pom_up

 

 

04_svi_up

05_leg_up

06_stu_up

07_rec_up

08_arc_up

09_spo_up

 

 

 

bannerlibro-delpreteACQUISTA IL LIBRO
A TESTA ALTA
Federico Del Prete:
una storia di resistenza alla camorra

mostraDDbannerLa Mostra dedicata a
Don Peppe Diana

prenotamostraH

sportelloSolTHLo Sportello
Solidarietà

camnogra-thRagioni e strumenti per essere contro la criminalità organizzata

mobastaBannerMo' Basta: associazioni e sindacati insieme per la legalità e lo sviluppo