Creato 08 Febbraio 2017 Categoria: Iniziative per la Legalità
Visite: 695
Stampa
agrorinascesito

COMUNICATO STAMPA

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO? SUI BENI CONFISCATI “PROGETTIAMO ILFUTURO”

 

In questi ultimi anni, con l’entrata in vigore della Legge 107/15 “la Buona Scuola”, gli istituti superiori sono sempre più alle prese con progetti di alternanza scuola lavoro, obbligatorio per tutti gli istituti superiori a partire dal terzo anno di corso. Tali progetti possono rappresentare un’occasione concreta di conoscenza non solo di realtà imprenditoriali, di processi produttivi e di prodotti o servizi erogati da aziende, ma rappresenta ancora di più un’occasione concreta di conoscenza del proprio territorio.

Alcuni esempi di ‘buone prassi’ già esistono, ma non sono molte le occasioni per gli studenti di fare un’esperienza lavorativa concreta su uno o più beni confiscati alla camorra tra Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa, Casapesenna e S. Maria La Fossa.

Tra queste ‘buone prassi’ sicuramente è compresoil lavoro condiviso da Agrorinasce e il Liceo Artistico dell’Istituto Superiore di Aversa, con il percorso didattico“Progettiamo il Futuro”, riservato alle classi quarte della sezione A ed F dell’indirizzo Architettura Ambiente, con i referenti i docenti Patrizio Saulino e Annamaria D’Antuono.

I giovani studenti hanno avuto l’opportunità di avviare un percorso non esclusivamente didattico, di maggior conoscenza del nostro territoriosui temi della “Terra dei fuochi” e del recupero ad uso sociale e pubblico dei beni confiscati alla camorra, grazie alla preziosa disponibilità di dirigenti e docenti degli istituti scolastici edel Consorzio Agrorinasce.

Gli alunni del Liceo Artistico di Aversa, insieme ai collaboratori di Agrorinasce, hanno avuto l’occasione di visitare alcuni progetti di valorizzazione di beni confiscati alla camorra avviati e conclusi da Agrorinasce ed avviare le pratiche di base della progettazione architettonica su nuovi progetti di recupero di beni confiscati alla camorra.

In pratica, gli studenti hanno fatto “sistema” con il Consorzio e le Amministrazioni Comunali, per svilupparele operazioni di rilievo metrico e fotografico dello stato di fatto degli immobili confiscatia Vincenzo Zagaria, localizzato a San Cipriano d’Aversa,e Luigi Venosa, localizzata a Casapesenna, per poi proseguire ad arrivare a redigere le prime definizioni progettuali preliminari e/o di massima degli interventi di ristrutturazione.

“Siamo felici di avviare queste collaborazioni con gli istituti superiori del territorio – afferma soddisfatto l’Amministratore delegato dott. Giovanni Allucci – rappresentano un’occasione importante sia per noi sia per i giovani studenti che hanno l’opportunità di verificare sul campo come noi iniziamo il processo di valorizzazione di un bene confiscato. Gli studenti, in questo caso, hanno dato un contributo concreto alla crescita di questo territorio. Voglio ringraziare i docenti e il dirigente del Liceo Artistico di Aversa per questa prima azione concreta di alternanza scuola – lavoro. Un percorso che certamente avvieremo anche con l’ITC Carli di Casal di Principe e con altri istituti superiori.” Soddisfazione è stata espressa dai Sindaci di Casapesenna, Marcello De Rosa, e San Cipriano d’Aversa, Vincenzo Caterino.

Gli alunni, grazie a questi progetti, potranno implementare le conoscenze, le competenze e approfondire le attitudini di indirizzo di studie sentirsi parte di quella cittadinanza attiva che potrà raggiungere i più nobili obiettivi condivisi da tutti i paesi europei.

Dall’entusiasmo e partecipazione che riscontriamo negli alunni ogni volta che vengono coinvolti in queste attività, si ha la sensazione di percorrere la strada giusta.

 

img_3648 img_3649

img_3650 img_3651

img_3652 img_3653

 

 

 

 


01_agro_up

02_pom_up

03_pom_up

 

 

04_svi_up

05_leg_up

06_stu_up

07_rec_up

08_arc_up

09_spo_up

 

 

 

bannerlibro-delpreteACQUISTA IL LIBRO
A TESTA ALTA
Federico Del Prete:
una storia di resistenza alla camorra

mostraDDbannerLa Mostra dedicata a
Don Peppe Diana

prenotamostraH

sportelloSolTHLo Sportello
Solidarietà

camnogra-thRagioni e strumenti per essere contro la criminalità organizzata

mobastaBannerMo' Basta: associazioni e sindacati insieme per la legalità e lo sviluppo