02disab

sede: Casal di Principe (CE)

finanziamento: Regione Campania

stato: Lavori in corso

Bene confiscato a Schiavone Walter, fratello del più noto boss Francesco denominato 'Sandokan'.

La villa sorge su un'area di 3.400 mq circa, con un immobile di tre livelli per complessivi 850 mq e piscina esterna. La villa, secondo voci locali è stata costruita ispirandosi al film 'Scarface', ha subito, dopo la confisca definitiva e la consegna al Comune, un incendio e diversi atti vandalici.

villa "scarface"

E' stato concesso un duplice finanziamento dalla Regione Campania di circa 2 milioni di euro di cui 300.000,00 euro gestiti dalla società e i restanti 1,68 mln di euro (fondi FAS) a seguito della stipula di un accordo di programma che ha visto coinvolti la II Università di Napoli, in qualità di stazione appaltante, la Facoltà di Architettura – Dipartimento di Cultura del Progetto, in qualità di progettista e direttore dei lavori, Agrorinasce e ASL CE2, in qualità di beneficiari e soggetti gestori del progetto. Sono stati ultimati i lavori di recupero del primo lotto gestito da Agrorinasce. Sono stati aggiudicati ed avviati i lavori relativi al secondo lotto gestito dalla Seconda Università di Napoli.

 

Stato dei lavori al 20.07.2014

ws1 ws2

 

 

 


link correlati:

th-monumenti

• Veltroni a Casal di Principe sfida la camorra: «È una guerra che non ammette armistizi»

La Repubblica, 08 giugno 2008

Beni confiscati alla camorra, la villa di Walter Schiavone diventa un centro per disabili

02disProtocollo

La villa confiscata nel comune di Casal di Principe, nel Casertano, a Walter Schiavone, fratello del boss Francesco, detto Sandokan, e lui stesso esponente di spicco del clan, diventerà un centro sportivo e riabilitativo per disabili. Lo ha sancito un protocollo d'intesa firmato oggi dal presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, dal sindaco del Comune di Casal di Principe, Cristiano Cipriano, dal presidente del consorzio Agrorinasce, Immacolata Fedele, dalla Seconda Università degli Studi di Napoli e dall'Asl Caserta 2.

• Un Centro sportivo riabilitativo nella villa confiscata: il progetto affidato alla Facoltà di Architettura

01_agro_up

02_pom_up

03_pom_up

 

 

04_svi_up

05_leg_up

06_stu_up

07_rec_up

08_arc_up

09_spo_up

 

 

 

bannerlibro-delpreteACQUISTA IL LIBRO
A TESTA ALTA
Federico Del Prete:
una storia di resistenza alla camorra

mostraDDbannerLa Mostra dedicata a
Don Peppe Diana

prenotamostraH

sportelloSolTHLo Sportello
Solidarietà

camnogra-thRagioni e strumenti per essere contro la criminalità organizzata

mobastaBannerMo' Basta: associazioni e sindacati insieme per la legalità e lo sviluppo