Bando di gara per l’affidamento dei lavori di recupero di un bene confiscato alla criminalità organizzata ubicato in San Cipriano d’Aversa(CE), alla via Ruffini n°8, che prevedono lavori di ristrutturazione edilizia finalizzata alla realizzazione di un Centro artistico di aggregazione giovanile denominato “ La Fabbrica delle idee”.

agro_mk


AGRORINASCE s.c.r.l.

Agenzia per l’innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del territorio

_______________________________________

Repubblica Italiana - Regione Campania - Provincia di Caserta

Via Roma – presso Casa Comunale – 81036 San Cipriano d’Aversa (CE)

     Tel. 081-8923034 fax 081-8160091

www.agrorinasce.org

 

 

OGGETTO: INVITO alla procedura ad evidenza pubblica ai sensi dell’art. 55, comma 5, del D.L.vo. n.163/2006 e s.m.i. per l’affidamento dei lavori di recupero di un bene confiscato alla criminalità organizzata(L.109/96)ubicato in San Cipriano d’Aversa(CE), alla via Ruffini, n°8, che prevedono lavori di ristrutturazione edilizia finalizzata alla realizzazione di un Centro artistico di aggregazione giovanile denominato “ La Fabbrica delle idee”.

Opere finanziate con fondi della Regione Campania - con Decreto dirigenziale n. 157 del 12 dicembre 2009 - Approvazione Avviso Pubblico per la concessione di contributi finalizzati alla realizzazione di Centri Polifunzionali per giovani. Impegno di spesa - D.G.R.C, n. 777 del 30/4/2008 - D.G.R.C, n. 832 del 30/04/09 e D.G.R.C. 1805 del 11/12/09 - Az. G/H.

CUP: D93B12000060002                                                                                                  – CIG: 456282524E

 

Importo complessivo dell’intervento €. 108.565,66 cosi distinto:

Importo dei lavori a misura a base di gara €.107.959,60, ed €.606,06, per oneri della sicurezza indiretti non soggetti a ribasso.

 

Lavorazioni di cui si compone l’intervento:

Categoria

lavorazione

Classifica

Importo lavori

Categoria

OG1

Edifici civile ed industriali

I

75.101,52

Prevalente

OG11

Impianti tecnologici

I

32.858,08

Non scorporabile / Non subappaltabile

 

Per il giorno 23/10/2012, alle ore 15:30 è indetta, presso la sede “Agrorinasce S.c.r.l. – Via Roma c/o Casa Comunale 81036 San Cipriano d’Aversa, una procedura ad evidenza pubblica ai sensi dell’art.55, comma 5 del D.L.vo n.163 del 12/04/2006 e s.m.i per l’affidamento dei lavori in oggetto indicati, da esperire con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art.82, c.2, lett.b), e successiva stipulazione di contratto in forma pubblica amministrativa.

 

Codesta ditta è invitata a presentare offerta.


Requisiti di partecipazione:

-  Assenza di cause di esclusione ex art. 38, comma 1 del D.L.vo. n.163/2006 del 12/04/2006e s.m.i.;

-   Adempimenti degli obblighi di cui alla legge n. 68/99.

-   Assenza di procedure di emersione ai sensi della legge 383/2001 e successive modifiche;

-   Adempimenti degli obblighi di sicurezza sul lavoro di cui al D.L.vo n. 81/2008 e s.m.i.;

-   Regolarità contributiva (DURC);

- Attestazione per la categoria OGI classifica I, in corso di validità, rilasciata da SOA regolarmente autorizzata dall’Autorità ai sensi del D.P.R. 207/2000;

-  Termine esecuzione giorni 90(giorni novanta) con eventualmente l’istituzione dei doppi turni di lavoro;

-   Penale: per ogni giorno di ritardo 1‰ (uno per mille) dell’importo contrattuale;

-   Pagamenti : ogni qualvolta il credito raggiunga l’importo non inferiore a €.50.000,00;

-   Percentuale di incidenza della manodopera 25% dell’importo netto contrattuale;

-   Finanziamento con fondi della Regione Campania, di cui al Decreto Dirigenziale n.157 del 12 dicembre 2009 - Approvazione Avviso Pubblico per la concessione di contributi finalizzati alla realizzazione di Centri Polifunzionali per giovani. Impegno di spesa - D.G.R.C, n. 777 del 30/4/2008 - D.G.R.C, n. 832 del 30/04/09 e D.G.R.C. 1805 del 11/12/09 - Az. G/H;

-   Termine validità offerta: 180 giorni dalla esperimento della gara;

-   Termine stipula contratto: 120 giorni dalla data di aggiudicazione;

-   Criterio di aggiudicazione: determinato mediante l’offerta economicamente più vantaggiosa a norma dell’art.83, del D.L.vo n. 163/2006 e s.m.i. con l’esclusione delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia, individuata ai sensi dell’art.86, comma 2, del medesimo decreto legislativo;

-   Protocollo di legalità sottoscritto con il Prefetto di Caserta;

-   Osservanza legge 136/2010 e s.m.i..

 

Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte.

I concorrenti devono far pervenire il plico contenete l’offerta e la documentazione, pena l’esclusione dalla gara, per mezzo del servizio postale raccomandato, ovvero mediante agenzia di recapito, entro le ore 12:00 del giorno 22/10/2012, ESCLUSIVAMENTE al seguente indirizzo: “Agrorinasce S.c.r.l. – Via Roma c/o Casa Comunale, 81036, San Cipriano d’Aversa”. Oltre tale termine non saranno ammesse offerte sostitutive o integrative di quelle già trasmesse.

Il plico deve essere sigillato con ceralacca e controfirmato su tutti i lembi di chiusura, e deve recare all’esterno – oltre all’intestazione del mittente e all’indirizzo dello stesso – le indicazioni relative all’oggetto della gara, al giorno e l’ora dell’espletamento della medesima, a pena esclusione dalla gara:

il recapito tempestivo del plico rimane ad esclusivo rischio dei mittenti:

il plico deve contenere al suo interno 2 buste, a loro volta sigillate con ceralacca e controfirmate su tutti i lembi di chiusura, recanti l’intestazione del mittente e la dicitura rispettivamente, “A – Documentazione “ e “B – offerta economica”, a pena esclusione dalla gara

 

Nella busta “A” devono essere contenuti il “modello GAP impresa partecipante”, nonché, a pena di esclusione, i seguenti documenti:

  1. Domanda di partecipazione, sottoscritta dal legale rappresentate alla quale, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento valido di identità del/dei sottoscrittore/i. la medesima domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura, in originale o copia autentica notarile;
  2. Attestazione (o copia autentica ai sensi degli art.18 o 19 del DPR 445/2000) o, nel caso di concorrenti costituiti da imprese riunite o associate e da riunirsi o da associarsi, più attestazioni o copia autentica ai8 sensi degli art. 18 o19 del DPR 445/2000, rilasciato da società si attestazione SOA di cui al D.P.R. 207/2010 regolarmente autorizzata, in corso di validità, che documenti il possesso di qualificazione per le la seguente categoria OG1 classifica 1 e OG11 classifica 1;
  3. dichiarazione sostitutiva espressamente resa ai sensi del DPR 445/2000, debitamente firmata in ogni pagina, con la quale il concorrente o suo procuratore, consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art.76 del medesimo DPR 445/200:                                                                        
    1. dichiara di non trovarsi nelle condizioni di esclusione previste dall’art. 38, comma 1, lettere a), d), e), f), g), h), i), l), m), m/bis), m/ter) ed m/quater del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., come modificato dalla legge 106 del 12/07/20011;  ai fini del comma 1, lettera m-quater, il concorrente allega a seconda dei casi:

1) la dichiarazione di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all’art.2359 del codice civile con alcun soggetto partecipante alla presente e di aver formulato autonomamente l’offerta,

2) la dichiarazione di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una situazione di controllo di cui all’art.1359 del Codice Civile e di aver formulato l’offerta autonomamente;

3) la dichiarazione di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una situazione di controllo di cui all’art.1359 del Codice Civile e di aver formulato l’offerta autonomamente;

b) indica i nominativi, le date di nascita e le residenze dei titolari, dei soci accomandatari, del socio unico persona fisica o del socio di maggioranza, nonché i nominativi degli eventuali soggetti cessati dalla carica nell’anno antecedente la data della presente lettera;

c) dichiara di accettare , senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nella lettera di invito, nel capitolato speciale d’appalto e negli elaborati progettuali;

d) dichiara di aver effettuato uno studio approfondito del progetto esecutivo posto a base di gara e di ritenerlo adeguato;

e) dichiara di aver esaminato direttamente, o con delega a personale dipendente, tutti gli elaborati progettuali compreso il computo metrico, di essersi recato sul luogo dove debbono eseguirsi i lavori, di aver preso visione delle condizioni locali, della viabilità d’accesso, di aver verificato la capacità e la disponibilità compatibile con i tempi di esecuzione previsti, delle cave eventualmente necessarie e delle discariche autorizzate, nonché di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di influire sulla determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull’esecuzione dei lavori e di aver giudicato i lavori realizzabili , gli elaborati progettuali adeguati, i prezzi nel loro complesso enumerativi e da tali da consentire il ribasso offerto.

f) dichiara di aver effettuato una verifica della disponibilità della manodopera necessaria per l’esecuzione dei lavori, nonché della disponibilità di attrezzature adeguate all’entità e alla tipologia e categorie dei lavori in appalto;

 

g) dichiara di essere a conoscenza che la percentuale di incidenza della manodopera per la realizzazione ei lavori e pari al 25% dell’importo contrattuale;

h) indica il numero di fax cui verranno inviate le comunicazioni e l’esito della gara;

i) per le imprese NON soggette ad obblighi di assunzione di cui alla legge 68/99, dichiara di non essere soggetta agli obblighi di cui alla legge 68/99;

j) per le imprese soggette agli obblighi di assunzione di cui alla legge 68/99, dichiara di essere soggetta e di aver ottemperato agli obblighi di assunzione obbligatoria di cui alla legge 68/99;

k) dichiara di non essersi avvalso dei piani individuali di emersione di cui alla legge 383/2001 ovvero, di essersi avvalso dei piani individuali di emersioni di cui alla legge 383/2001, ma che il periodo di emersione si è concluso;

l) attesta di essere in regola con i versamenti previsti per il rilascio della certificazione di regolarità contributiva (DURC) specificando: il tipo di C.C.N.L. applicato, la dimensione aziendale (numero dipendenti) nonché: a) per INAIL la sede, il codice ditta e la relativa P.A.T.; b) per l’INPS la matricola aziendale e la sede competente; c) per la Cassa Edile il codice impresa ed il codice cassa;

m) attesta l’inesistenza a proprio carico di procedimenti per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all’art.6 della legge 159 del 06.09.2011 o di una delle cause ostative previste dall’art. 67 della medesima legge. La suddetta dichiarazione, espressamente resa ai sensi dell’art.47 del DPR 445/2000, dovrà essere presentata dal titolare e dal direttore tecnico, in caso di impresa individuale, dai soci e dai direttori tecnici in caso di società in nome collettivo, dai soci accomandatari e dai direttori tecnici in caso di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dai direttori tecnici, o dal socio unico persona fisica ovvero dal socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, per gli altri tipi di società di capitale/consorzi;

n) attesta: 1) l’inesistenza a proprio carico di sentenze di condanna passate ingiudicate, odi decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure di sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi sell’art.44 del codice di procedura penale, per i reati gravi in danno allo Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; 2) l’inesistenza a proprio carico di sentenza di condanna passata ingiudicata per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio quali definiti dagli comunitari citati all’articolo 45, paragrafo1, direttiva comunitaria CE 2004/18; 3) l’inesistenza di sentenze di condanna per i reati di cui sopra per le quali abbia beneficiato della non menzione. La suddetta dichiarazione, espressamente resa ai sensi dell’art.47 del DPR 445/2000, dovrà essere presentata dal titolare e dal direttore tecnico, in caso di impresa individuale, dai soci e dai direttori tecnici in caso di società in nome collettivo, dai soci accomandatari e dai direttori tecnici in caso di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dai direttori tecnici, o dal socio unico persona fisica ovvero dal socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, per gli altri tipi di società di capitale/consorzi, anche se cessati dalla carica nell’anno antecedente la data della presente lettera.

L’esclusione e il divieto operano anche nei confronti dei suddetti soggetti cessati dalla carica qualora l’impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa dissociazione della condotta penalmente sanzionata; resa salva,in ogni caso l’applicazione dell’art.178 del codice penale e dell’art. 445, comma 2 del c.p.p.. L’esclusione e il divieto in ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato, ovvero, quando è intervenuta la riabilitazione, ovvero, quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna, ovvero , in caso di revoca della condanna.

o) Dichiara di essere a conoscenza che l’appalto è soggetto alle norme di cui all’art.3 della legge n. 136 del 13.08.2010 e s.m.i, in materia di tracciabilità dei flussi finanziari;

p) Dichiara di essere a conoscenza di tutte le norme pattizie di cui al protocollo di legalità sottoscritto dalla stazione appaltante con la Prefettura di Caserta, come modificato dalla legge 136/2010 e s.m.i., che si intendono integralmente riportate e di accettarne incondizionatamente il contenuto e gli effetti;   

4.Dichiarazione resa ai sensi del D.P.R.445/2000 e s.m.i. con la quale il legale rappresentate attesta di essere iscritto nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura per l’esercizio di attività inerente all’oggetto dell’appalto, precisando: il numero e la data di iscrizione, la denominazione o ragione sociale, la durata della società, l’oggetto sociale, la sede legale, il codice attività, il numero di codice fiscale e la partita IVA, i nominativi, le date di nascita e le residenze dei titolari, amministratori, muniti di poteri di rappresentanza, socio unico persona fisica, ovvero socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, direttori tecnici, soci, soci accomandatari, eventuali soggetti cessati dalla carica nell’anno antecedente la data della lettera d’invito, ovvero inesistenza degli stessi, l’inesistenza di procedure fallimentari, l’inesistenza di procedure concorsuali in corso, l’inesistenza nei confronti della ditta, dei legali rappresentanti e direttori tecnici, nonché nei confronti di eventuali componenti l’organo di amministrazione delle cause ostative ai sensi dell’art. 67 della legge 159/2011, ai fini della richiesta informativa antimafia presso la competente Prefettura a norma dell’art.10 del D.P.R.252/2008;

5. Dichiarazione con la quale il concorrente indica le lavorazioni nella categoria che intende subappaltare o concedere a cottimo, nei limiti e con le modalità di cui all’art. 118 del D.L.vo n. 163/2006 e s.m.i. , all’art.122, comma 7 del medesimo D.L.vo e all’art.170 del D.P.R. 207/2010;

6. (in caso di consorzio) dichiara se trattasi di consorzio ex art.34, lettere b) e c) del D.L.vo n. 163/2006, ovvero consorzio ex art.34 lettera c) del medesimo decreto;

7. (nel caso di consorzio di cui all’art.34, comma 1, lettera b) del D.L.vo 163/2006e s.m.i.): a9 dichiarazione che indichi per quali consorziati designati all’esecuzioni dei lavori il consorzio concorre. A questi ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma alla gara, pena l’esclusione sia del consorzio che del consorziato designato. In caso di inosservanza di tale divieto, si applica l’art.353del codice penale; b) oltre alle dichiarazioni e alla documentazione prevista nel presente disciplinare, presenta, altresì le dichiarazioni di cui al punto 3) lettere a), b), i), j), k), l), m), n), o), p), rilasciate dai consorziati per i quali il consorzio ha dichiarato di concorrere., in caso di aggiudicazione i soggetti incaricati dell’esecuzione dei lavori non possono essere diversi da quelli indicati in sede di gara;

8. (nel caso di consorzio stabile di cui all’art. 34 comma 1, lettera c) del D.L.vo 163/2006 e s.m.i.) : a9 dichiarazione che indichi per quali consorziati eventualmente il consorzio concorre, b) oltre alle dichiarazioni e documentazione previste nel presente disciplinare, presenta, altresì, le dichiarazioni di cui alpunto 5) lettere a), b), h), i), j), k), l), m), n), o), p), rilasciate dai consorziati per i quali il consorzio eventualmente ha dichiarato di concorrere. A questi ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma alla gara, pena l’esclusione sia del consorzio sia dei consorziati designati. In caso di inosservanza di tale divieto, si applica l’art.353 del codice penale. In caso di aggiudicazione , i soggetti esecutori dei lavori non possono essere diversi da quelli indicati in sede di gara;

9. (nel caso di associazione temporanea o consorzio ordinario di concorrenti di cui all’art.34, comma 1, lettera e) del D.L.vo n.163/2006e s.m.i., GEIE non ancora costituiti) dichiarazioni rese da ogni concorrente, attestanti:

  1. a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito manato collettivo speciale con rappresentanza;
  2. l’impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina vigente in materia di lavori pubblici con riguardo alle associazioni temporanee o consorzi GEIE;
  3. la quota di partecipazione di ciascuna impresa al costituendo raggruppamento, pena l’esclusione dalla gara.

10. (nel caso di associazioni temporanea o consorzio ordinario di concorrenti GEIE già costituiti). Mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria con scrittura privata autenticata, avvero l’atto costitutivo in copia autenticata dal consorzio GEIE.

11. Documentazione attestante il versamento di €.30,00 da effettuare a favore dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, servizi e forniture, esclusivamente con modalità e i termini di cui alla delibera dell’AVCP in data 21/12/2011 delle istruzioni in vigore dal 01.01.2012:

-  Scontrino in originale di avvenuto pagamento rilasciato dai punti vendita della rete tabacchi lottisti abilitati al pagamento bollette e bollettini;

- In caso di pagamento effettuato on-line, copia stampata dell’e-meil di conferma, corredata del documento di riconoscimento del legale rappresentate, in corso di validità.                                                                                                                             La mancata presentazione della suddetta documentazione comporterà l’esclusione della gara.

12. Garanzia fideiussoria emessa a favore del AGRORINASCE s.c.r.l., Agenzia per l’innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del territorio, dell’importo di €. 2.171,31, pari al 2% dell’importo complessivo dell’appalto, comprensivo degli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso,ai sensi dell’art.75 del D.lvo. n. 163/2006 e s.m.i.m prestata mediante fidejussione bancaria o polizza assicurativa, conforme agli schemi di polizza tipo approvati con D.M. n. 123/2004, debitamente compilata e sottoscritta in originale, dal legale rappresentante, ovvero dal procuratore del soggetto fideiussore. Tale sottoscrizione dovrà essere autenticata da notaio, previo accertamento dell’identità del soggetto sottoscrittore e verifica in capo a al medesimo dei poteri di impegnare l’istituto di credito e l’impresa assicuratrice. La medesima garanzia potrà essere rilasciata anche dagli intermediari finanziari, con firma autentica, tramite notaio, dall’agente del quale siano altresì accertati i poteri iscritti nell’elenco allegato, copia autenticata, ai sensi dell’art. 107 del D.L.vo 385/93. In tal caso all’atto fideiussorio dovrà essere allegato, copi autenticata, ai sensi degli art.18 e 19 del DPR.445/2000, dell’autorizzazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze prevista dall’art. 2, comma 1, del D.P.R. 115/2004, unitamente a idonea dichiarazione resa dall’agente ai sensi degli art.18 e 19 del DPR.445/200, che attesti la persistenza dell’autorizzazione all’atto del rischio della garanzia. In ogni caso, la garanzia dovrà essere corredata, pena l’esclusione dalla gara, dalla espressa rinuncia da parte del fideiussore all’eccezione di cui all’art.1957, comma 2 del CodiceE’ facoltà delle imprese presentare la garanzia fideiussoria per un importo garantito al

50% di quello richiesto. Le dichiarazioni di cui ai punti 1), 4) e 5), dovranno essere sottoscritte dal legale rappresentate. Le dichiarazioni possono essere sottoscritte da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa relativa procura in originale o copia autenticata notarile.

La domanda, le dichiarazioni e le documentazioni di cui ai punti 1), 2), 3), 4), 5), 6), 7), 8), 9), 10), 11), 12), a pena di esclusione devono contenere quanto previsto nei predetti punti.

 

La busta “B” deve contenere, a pena di esclusione:

-       Una dichiarazione sottoscritta con firma leggibile e per esteso del legale rappresentate o del suo procuratore, contenente la misura della percentuale di ribasso offerta, espressa in cifre ed in lettere, sull’elenco prezzi posto a base di gara, al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza.

La percentuale di ribasso potrà riportare fino ad un massimo di tre cifre decimali. In caso di offerte con quattro cifre o più decimali, il ribasso sarà preso in considerazione fino alla terza cifra decimale.

In caso di discordanza tra il ribasso riportato in cin cifre e quello riportato in lettere sarà preso in esame il ribasso più vantaggioso per l’Amministrazione.

Non saranno ammesse offerte in aumento.

In caso di raggruppamento temporaneo o consorzio non ancora costituiti, la medesima dichiarazione dovrà essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiscono il raggruppamento.

 

Procedura di aggiudicazione

La commissione di gara, il giorno fissato per l’apertura delle offerte, sulla base della documentazione contenuta nelle offerte:

 

  1. Verifica la correttezza formale delle offerte e della documentazione contenuta nella busta “A – DOCUMENTAZIONE” ed in caso negativo ad escluderle dalla gara;
  2. Procede poi, all’apertura delle Buste “B- OFFERTA ECONOMICA” presentate dai concorrenti non esclusi dalla gara ed all’eventuale esclusione dei concorrenti per i quali si sia accertato che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi;
  3. Procede, quindi, all’aggiudicazione provvisoria dell’appalto ai sensi dell’art.82, comma 2, lett.b), del D.L.vo 163/2006 e s.m.i. con esclusione delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla sogli di anomalia, individuata ai sensi dell’art.86, comma 1, del medesimo decreto legislativo ed a norma di quanto previsto all’art. 122. comma 9 del D.lvo n. 163/2006 e s.m.i., ai sensi dell’art. 253, comma 20 bis, del medesimo decreto legislativo.

 

La procedura di esclusione automatica non sarà esercitata qualora il numero delle offerte ammesse risulti inferiore a 10 (dieci). In tale ultima circostanza l’amministrazione si riserva la facoltà di procedere a norma dell’art.86, comma 3, del D.L.vo 163/2006 e s.m.i..

L’aggiudicazione definitiva avverrà con l’approvazione dei verbali e degli atti di gara e diventa efficace dopo la verifica dei prescritti requisiti previsti dalle vigenti disposizioni di legge.

 

ALTRE INFORMAZIONI

  1. Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida;
  2. In caso di offerte uguali si procederà a sorteggio;
  3. Il corrispettivo sarà determinato a misura ai sensi di quanto previsto dall’art.53, comma 4 del D.L.vo 163/2006 e s.m.i.;
  4. L’aggiudicatario deve prestare cauzione definitiva nella misura e nei modi previsti dall’art.113 del D.L.vo 163/2006 e s.m.i.;
  5. Le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana;
  6. I corrispettivi saranno pagati con le modalità previste dal Capitolato Speciale d’Appalto;
  7. Gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi:

la stazione appaltante provvede alla corresponsione diretta al subappaltatore dell’importo delle prestazioni eseguite dalla stesso, nei limiti del contratto di subappalto. Anche il subappaltatore è tenuto al rispetto della legge 136/2010 e s.m.i. in materia di tracciabilità dei flussi finanziari.

Gli affidatari comunicano alla stazione appaltante la parte delle prestazioni eseguite dal subappaltatore e dal cottimista con la specificazione del relativo importo e con proposte motivate di pagamento.

In ogni caso il subappalto è subordinato alla preventiva autorizzazione della Stazione Appaltante.

  1. L’aggiudicatario e comunque tenuto al rispetto degli adempimenti previsti dall’art. 35, comma 28 e seguenti della legge 248 del 04.08.2006 e dall’art. 14 del D.L.vo. 81/2008;
  2. La stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’art. 140, comma 1 e 2 del D.L.vo n. 163/2006 e s.m.i.;
  3. E’ esclusa la competenza arbitrale; per tutte le controversie derivanti dal contratto d’appalto, non definite in via amministrativa, sarà competente il giudice del foro di S.Maria Capua Vetere (CE);
  4. Non è ammesso il ricorso all’avvalimento;
  5. Il valore della polizza di cui all’art.125 del D.P.R. 207/2010, conformemente alla scheda di polizza tipo 2.3 di cui al D.M. 123 del 12/04/2004 dovrà essere trasmessa dall’aggiudicatario al Responsabile Unico del Procedimento almeno 10 giorni prima della consegna dei lavori, e sarà pari all’importo contrattuale. L’aggiudicatario dovrà stipulare prima dell’inizio dei lavori una polizza di assicurazione ai sensi dell’art. 129, comma 1, del D.l.vo 163/2006 e s.m.i. e dell’art. 125, comma 2, del D.P.R.207/2010, con un massimale di €. 500.000,00;
  6. La mancata presentazione del modello GAP sarà motivo di esclusione dalla gara in virtù del disposto della sentenza del TAR Campania n. 05735/2011 del 14/12/2011;
  7. Tutte le dichiarazioni devono essere rese ai sensi del D.P.R. 445/2000 e devono contenere l’esplicito richiamo alle sezioni penali previste dall’art.76 per l’ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate. In tal senso dovrà essere resa anche la dichiarazione di conformità delle copie trasmesse ai fini dell’autentica prevista dall’art. 19 del D.P.R. 445/2000 e pertanto non sarà ritenuta sufficiente la sola dicitura “per copia conforme”, apposta sulle copi stesse;
  8. Ai sensi dell’art.77, comma 1 e art.79 del D.L.vo n.163/2006 e s.m.i. modificato dal D.Lgs. n.53/2010, tutte le comunicazioni e gli scambi di informazioni tra la stazione appaltante ed i concorrenti avverano a mezzo fax. In particolare l’esito della gara, sarà comunicato a tutte le imprese partecipanti al numero fax indicato nella dichiarazione di cui la punto 3) lett. h);
  9. Responsabile del procedimento: dott. ing. Giovan Battista Pasquariello;
  10. Ai sensi dell’art. 13 D.L.vo n.196/2003, i dati forniti dai concorrenti saranno trattati anche con l’uso di procedure informatizzate, secondo principi di correttezza, liceità e trasparenza, esclusivamente in funzione e per finalità attinenti la gara e saranno conservati presso le sedi delle competenti Amministrazioni;

Il conferimento ed il trattamento dei dati previsti dal bando, dal presente disciplinare e dal capitolato speciale d’appalto è obbligatorio, pena l’esclusione dalla gara e pertanto la presentazione dell’istanza di partecipazione sarà intesa esplicita manifestazione di consenso del trattamento.

Agli interessati sarà comunque garantito l’esercizio dei diritti di cui all’art.7 del D.L.vo 196/2003.

L’Amministrazione potrà comunicare i dati raccolti ai soggetti aventi titolo ai sensi della legge 241/1990 e s.m.i. che ne facciano richiesta nonché agli enti previdenziali e assistenziali ed agli organi dell’autorità amministrativa e giudiziaria per l’assolvimento degli adempimenti previsti dalla normativa vigente.

Titolare del trattamento è Agrorinasce Scrl – Via Roma c/o Casa Comunale 81036 San Cipriano d’Aversa.

Gli elaborati progettuali sono visionabili/ritirabili nei giorni feriali dalle ore10:00 alle ore 12:00, presso la sede in via Roma c/o Casa Comunale 81036 San Cipriano d’Aversa – tel. 081/8923034 fax 081- 8160091.

La visione del progetto sarà consentita al legale rappresentante di codesta ditta munita della presente lettere, ovvero, a persona delegata dipendente munita di apposita delega e di documento di riconoscimento munito della presente lettera.

 

 

 San Cipriano d’Aversa, lì 21 settembre 2012                       IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

                                                                                             (Ing. Giovan B. PASQUARIELLO)

 

 

 

 

 Allegati:

Scarica il bando di gara.pdf

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


01_agro_up

02_pom_up

03_pom_up

 

 

04_svi_up

05_leg_up

06_stu_up

07_rec_up

08_arc_up

09_spo_up

 

 

 

bannerlibro-delpreteACQUISTA IL LIBRO
A TESTA ALTA
Federico Del Prete:
una storia di resistenza alla camorra

mostraDDbannerLa Mostra dedicata a
Don Peppe Diana

prenotamostraH

sportelloSolTHLo Sportello
Solidarietà

camnogra-thRagioni e strumenti per essere contro la criminalità organizzata

mobastaBannerMo' Basta: associazioni e sindacati insieme per la legalità e lo sviluppo

area riservata