Creato 29 Febbraio 2012 Categoria: Bandi Assegnati
Visite: 7577
Stampa

agro_mk

 

AGRORINASCE s.c.r.l.

 

Agenzia per l’innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del territorio

_______________________________________

 

Repubblica Italiana - Regione Campania - Provincia di Caserta

Via Roma – presso Casa Comunale – 81036 San Cipriano d’Aversa (CE)

     Tel. 081-8923034 fax 081-8160091

www.agrorinasce.org

 

PON

SICUREZZA PER LO SVILUPPO

OBIETTIVO CONVERGENZA 2007 - 2013

 

Realizzazione del Progetto di recupero ad uso sociale di beni confiscati alla camorra destinati a Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù

 

CONFERIMENTO PER CONVENZIONE DI INCARICO PER CONSULENTE LEGALE

( IMPORTO STIMATO INFERIORE AI 40.000,00 EURO)

 

AVVISO

BANDO DI SELEZIONE PER IL SUPPORTO AL RUP

 

Premesso che

A). Con decreto 93/94, divenuto esecutivo in data 02.05.1995, è stato confiscato a titolo definitivo a Luigi Venosa la villa sita nel Comune di Casapesenna, via Cagliari n. 11;

- con nota n. 605/R del 28.01.1997 la Commissione Straordinaria di Casapesenna ha espresso parere favorevole all’acquisizione al patrimonio comunale del predetto immobile confiscato a Luigi Venosa sito in Casapesenna alla via Cagliari n. 11 destinandola a scuola materna;

- con decreto del 3 marzo 1999 l’Agenzia del Demanio ha trasferito nello stato di fatto il predetto immobile confiscato destinandola a scuola materna;

- Agrorinasce, in linea con la sua missione di rafforzamento della legalità anche attraverso il recupero ai fini sociali e produttivi dei beni confiscati alla camorra, in data 26.02.2007 prot. 80, ha fatto istanza al Comune di Casapesenna, acquisita al n. 937/2007 di protocollo dell’ente, per l’assegnazione del predetto bene confiscato a Luigi Venosa sito in via Cagliari n. 11 destinandola prima a Centro Sociale ricreativo e poi in maniera definitiva a Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura;

La concessione del comodato ad uso gratuito del bene confiscato a favore di Agrorinasce, di durata ventennale a conclusione dei lavori, e del relativo schema di convenzione, è avvenuta con delibera di Giunta Comunale n. 5 del 28.02.2007.

B). Con decreto della Corte di Appello di Napoli n. 42/98, divenuto irrevocabile in data 05.02.1999, è stato altresì confiscato altro bene, appartenente ad Alfredo Zara, sito in Casapesenna alla via Raffaello IV Trav. n. 5;

- successivamente con decreto n. 24896 dell’8 maggio 2000 l’Agenzia del Demanio ha trasferito nello stato di fatto il predetto immobile confiscato destinandolo a Scuola Materna;

- Agrorinasce, in linea con la sua missione di rafforzamento della legalità anche attraverso il recupero ai fini sociali e produttivi dei beni confiscati alla camorra, in data 26.02.2006 prot. 81, ha fatto istanza al Comune di Casapesenna per l’assegnazione del predetto bene confiscato in danno a Alfredo Zara sito in Casapesenna alla via Raffaello, IV Trav. n. 5 e destinando quale ‘Ludoteca e Centro per la promozione dell’impegno sociale’ prima e, in seguito a procedura di evidenza pubblica rivolta a soggetti sociali espletata nell’anno 2008, ha destinato l’immobile ad Ostello della Gioventù.

La concessione del comodato ad uso gratuito del bene confiscato di durata ventennale, con relativo schema di convenzione, è avvenuta con delibera di Giunta Comunale n. 6 del 28/02/2007.

C). Il Consorzio Agrorinasce, intende, quindi destinare ambedue i beni sopra indicati a Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù

D). Con Decreto dell’Autorità di Gestione del 10.11.2011 il Ministero dell’Interno, nell’ambito del PON Sicurezza, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), Obiettivo Convergenza 2007-2013 Obiettivo Operativo 2.5, è stato formalmente ammesso al finanziamento il progetto di realizzazione di un Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù presentato da Agrorinasce, per l’importo di euro 1.299.000,00;

E). In detto finanziamento è prevista l’esecuzione di lavori di ristrutturazione di entrambe le strutture, l’acquisto di arredi ed attrezzature nonché le attività di comunicazione per la promozione dell’attività, il tutto come da Scheda Progetto che si allega;

 

Rilevato che per l’esecuzione dell’opera suddetta è necessario procedere alla nomina della seguente figura professionale: Servizio generale di Supporto al R.U.P. per la realizzazione del progetto di recupero ad uso sociale di due beni confiscati alla camorra siti in Casapesenna e destinati a Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù;

Visto l’art. 91, comma 2, del Decreto Legislativo n. 163/2006 e ss. mm.;

Visto l’art. 252 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 "Regolamento di Esecuzione ed Attuazione del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163, "Codice dei Contratti Pubblici, relativo a Lavori, Servizi e Forniture", in esecuzione delle Direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE;

Visto il Decreto dell’Autorità di Gestione del 10.11.2011 del PON Sicurezza Obiettivo Convergenza 2007-2013, con il quale è stato formalmente ammesso al finanziamento il progetto di recupero ad uso sociale di due beni confiscati alla camorra siti in Casapesenna e destinati a Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù, presentato da Agrorinasce per l’importo di euro 1.299.000,00;

Accertata la mancata disponibilità del personale interno ad espletare l’incarico di cui al presente avviso;

RENDE NOTO

Che ai sensi dell’art.91, comma 2 del D. Lgs. 12/04/2006, n. 163 e s.m.i., Agrorinasce S.c.r.l. procederà all’affidamento dell’incarico di

  • Servizio generale di Supporto al R.U.P. per l’esecuzione del Progetto di recupero ad uso sociale del bene confiscato alla camorra destinato a "Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù";

 

1. OGGETTO DELL’INCARICO.

L’incarico è riferito alle seguenti prestazioni professionali finalizzate alla realizzazione dei lavori indicati in oggetto:

  • Servizio generale di Supporto al R.U.P. per l’esecuzione del Progetto di recupero ad uso sociale del bene confiscato alla camorra destinato a "Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù";

A tal fine si specifica che:

  1. La categoria del Servizio: n. 12 (allegato II.A al decreto legislativo n. 163 del 2006, attività di cui all’art.10 del D.P.R. n.207 del 05/10/2010);
  2. Gli importi desunti dalla tariffa professionale di cui al Decreto Ministeriale 4 aprile 2001 risultano:

Servizio generale di Supporto al R.U.P. per l’esecuzione del Progetto di recupero ad uso sociale del bene confiscato alla camorra destinato a "Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù" € 5.000,00 (IVA e Cassa di Previdenza incluse nonché al lordo della ritenuta di acconto);

  1. L’attività di cui al presente bando decorrerà dalla stipula della relativa convenzione e terminerà al collaudo dell'opera in oggetto.
  • La spesa necessaria per il presente incarico sarà sostenuta con i fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Interno con cofinanziamento del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) nell’ambito del PON Sicurezza Obiettivo Convergenza 2007-2013 Obiettivo Operativo 2.5 con decreto dell’Autorità di Gestione del 10.11.2011 relativo al progetto di recupero ad uso sociale del bene confiscato alla camorra destinato a "Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù".

Al fine dell’espletamento dell’incarico, formano parte integrante del presente atto:

            Scheda progettuale

            Planimetrie dell’immobile

            Protocollo di Legalità

2. COMPETENZE RICHIESTE.

Possono partecipare alla selezione per l’affidamento degli incarichi professionali secondo quanto stabilito dall’art. 90 comma 1, del D. Lgs 163/2006 e s.m.i., i seguenti soggetti nell’ambito delle proprie competenze e iscritti ai rispettivi Albi, Ordini e/o Collegi Professionali:

a) Libero professionista, laureato in architettura o ingegneria, diplomati geometri periti edili, industriali e agrari nell’ambito delle proprie competenze e iscritti al rispettivo albo, ordine e/o collegio professionale;

b) Studi Associati di liberi professionisti, nelle forme di cui alla legge 23 novembre 1939 n. 1815. Si intendono Studi Associati di liberi professionisti quelli che candidano la totalità dei loro componenti;

c) Società di Professionisti intese come società costituite esclusivamente tra professionisti iscritti negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali, nelle forme delle società di persone di cui ai Capi II, III, e IV del Titolo V del Libro V del Codice Civile ovvero nella forma di società cooperativa di cui al Capo I del Titolo VI del Libro V del Codice Civile. I soci delle società agli effetti previdenziali sono assimilabili ai professionisti che svolgono l’attività in forma associata ai sensi dell’articolo 1 della Legge 23 novembre 1939 n. 1815.;

d) Società di Ingegneria intese come società di capitali di cui ai Capi V, VI e VII del Titolo V del Libro V del Codice Civile e aventi i requisiti di cui all’art. 254 del D. P.R. n. 207/2010, che eseguono studi di fattibilità, ricerche, consulenze, progettazioni o direzioni lavori, valutazioni di congruità tecnico-economica o studi di impatto ambientale.;

e) Raggruppamenti temporanei costituiti dai soggetti di cui alle lettere a), b), c) e d) che abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato capogruppo, il quale partecipa in nome e per conto proprio e dei mandanti. E’ consentita la partecipazione alla gara ai soggetti di cui sopra anche se non ancora costituiti. In tal caso la istanza deve essere inoltrata e sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno il raggruppamento e contenere l’impegno che, in caso di affidamento dell’incarico, gli stessi conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, da indicare già in sede di partecipazione e qualificato come capogruppo, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti. Indipendentemente dalla natura giuridica del soggetto concorrente, l’eventuale incarico professionale deve essere espletato da professionisti regolarmente iscritti negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali e in regola con i versamenti contributivi e previdenziali previsti per legge.

E’ fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla selezione in più di una associazione temporanea ovvero di partecipare singolarmente e quali componenti di una associazione temporanea. Il medesimo divieto sussiste per i liberi professionisti qualora partecipi alla stessa selezione, sotto qualsiasi forma, una società di professionisti o una società di ingegneria delle quali il professionista é amministratore, socio, dipendente o collaboratore coordinato e continuativo. La violazione di tali divieti comporta l’esclusione dalla selezione di entrambi i concorrenti. Non è ammesso altresì che uno stesso professionista sia concorrente ed altresì collaboratore di un altro concorrente; tale eventualità comporta l’esclusione dalla selezione di entrambi. Non è ammesso infine che uno stesso professionista sia collaboratore di più concorrenti; tale eventualità comporta l’esclusione dalla selezione di tutti i predetti concorrenti.

 

La Convenzione d’Incarico verrà stipulata con il solo Libero Professionista appositamente indicato per i soggetti che partecipano nella forma a), con il CAPOGRUPPO per i soggetti che partecipano nelle forme b) e c), con il DIRETTORE TECNICO per le società di ingegneria e con il rappresentante del soggetto qualificato capogruppo a cui é stato conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza nel caso dei raggruppamenti temporanei.

 

L’Ente resta in tutti i casi estraneo agli accordi stabiliti dai componenti tra loro. Ad ogni effetto il gruppo di concorrenti avrà collettivamente gli stessi diritti, anche dal punto di vista economico, di un concorrente singolo. Il concorrente singolo o quelli costituiti in società potranno avvalersi di altri professionisti in qualità di consulenti o collaboratori, dipendenti o in forma coordinata e continuativa, che collaboreranno nell’espletamento dell’incarico; questi non dovranno trovarsi nelle condizioni di incompatibilità e non potranno essere componenti del gruppo. E’ obbligo dichiarare le relative funzioni, qualifica e la natura della loro collaborazione: i loro compiti e attribuzioni dovranno essere definite all’interno del gruppo concorrente senza investire di ciò il rapporto del gruppo stesso con l’Amministrazione.

Alla selezione per l’affidamento degli incarichi professionali non possono partecipare o saranno soggetti ad esclusione:

- coloro che sono inibiti per legge o per provvedimento disciplinare all’esercizio della libera professione;

- coloro che hanno rapporto di dipendenza con Enti, Istituzioni o Amministrazioni Pubbliche, salvo che essi siano titolari di autorizzazione specifica o comunque siano legittimati ad espletare l’incarico da Leggi, regolamenti o contratti sindacali;

- coloro che si trovano in conflitto di interessi con l’Amministrazione o che abbiano demeritato in precedenti incarichi.

 

3. MODALITA’ DI CONFERIMENTO DELL’INCARICO.

L’affidamento dell’incarico avverrà in riferimento alla documentazione prodotta dai partecipanti ai sensi del comma 2 dell’articolo 91 del D. Lgs 163/2006 e s.m.i., e in riferimento dell’art. 2 della Legge n°248 dell’04/082006 (già D.L. n°223/2006), nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, ed in particolare considerando:

1) esperienza maturata nella progettazione e direzione lavori di opere similari;

2) modalità di svolgimento del servizio e curriculum dei richiedenti;

3) percentuale di ribasso sulla tariffa professionale D.M. 04/04/2001.

Le richieste non vincolano in alcun modo l’Amministrazione.

In caso di curriculum ritenuti simili l’Amministrazione sceglierà tra una delle domande che saranno presentate.

La partecipazione al bando comporta l’accettazione incondizionata di tutte le clausole in esso previste.

 

4. MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE.

I professionisti interessati all’ottenimento dell’incarico, abilitati ed in possesso dei requisiti per lo svolgimento di libera professione, potranno inviare al seguente indirizzo: Agrorinasce Scrl – Via Roma c/o Casa Comunale 81036 San Cipriano d’Aversa, in unico plico, pena esclusione dalla gara, debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, riportante all’esterno, la dicitura: “non aprire - contiene documenti relativi alla gara di affidamento Incarico Professionale inerente il Servizio generale di Supporto al R.U.P. per l’esecuzione del Progetto di recupero ad uso sociale del bene confiscato alla camorra destinato a "Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura e Ostello della Gioventù";

Il plico dovrà essere spedito A.R. a mezzo di servizio postale o consegnato a mano presso l’ufficio protocollo dell’Ente, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 23.03.2012.

Sarà oggetto di mancata apertura e di conseguente esclusione dalla selezione qualsiasi plico privo della dicitura richiesta sul fronte o della documentazione completa al suo interno.

Il plico necessario per la partecipazione alla selezione per l’incarico professionale dovrà contenere i seguenti documenti :

1. ISTANZA in carta semplice per affidamento dell’incarico debitamente sottoscritta dal professionista o da tutti i professionisti costituenti lo Studio Associato, la Società di Professionisti, la Società di Ingegneria e il raggruppamento temporaneo, corredata di tutte le informazioni sotto riportate.

1) - nominativo del richiedente;

2) - recapito dello studio - telefono - E- mail;

3) - codice fiscale e Partita I.V.A.;

4) - forma di esercizio della professione (libera, associata, abbinata con altre attività o convenzioni, dipendente privato o pubblico, docente universitario);

5) - organizzazione e forma del gruppo;

6) - dati dei partecipanti del gruppo con indicazione del ruolo e della prestazione professionale specialistica che si intende assumere con l’affidamento dell’incarico;

7) - elenco dei collaboratori e consulenti che aiuteranno i professionisti nella loro attività ma che non partecipano alla selezione;

8) - dati del professionista nominato CAPOGRUPPO (se necessario);

 

Requisiti dei partecipanti alla selezione

Ai fini della selezione, la Commissione di gara procederà alla stesura di una graduatoria tra tutti i partecipanti alla selezione, sulla base della seguente documentazione da acquisire:

 

2. DICHIARAZIONE sottoscritta a termini di legge presentata da tutti i professionisti partecipanti dovrà contenere le seguenti informazioni:

4.1) titolo di studio;

4.2) dichiarazione di essere libero professionista a tempo pieno o dipendente pubblico o privato (tale dichiarazione è indispensabile e la sua eventuale assenza comporterà l’esclusione dalla selezione);

4.3) data e numero di iscrizione all’Albo Professionale indicando la Provincia sede dell’Ordine;

4.4) dichiarazione di accettazione della nomina del CAPOGRUPPO - (se necessario);

4.5) delega al CAPOGRUPPO per la sottoscrizione della convenzione d’incarico in caso d’affidamento e di rappresentanza dell’intero studio nei confronti dell’Amministrazione;

4.6) dichiarazione di inesistenza di provvedimenti che comportano decadenza o divieti o sospensioni dall’Albo Professionale;

4.7) dichiarazione di insussistenza delle cause di esclusione di cui all’art. 38, comma 1, lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), e m) del D.Lgs. n. 163/2006;

4.8) dichiarazione di essere in regola con il versamento dei contributi previsti dalla Cassa di previdenza della categoria professionale di appartenenza secondo gli ordinamenti statutari e i regolamenti vigenti;

4.9) dichiarazione indicante la percentuale (%) di ribasso (in cifre e lettere) praticabile sull’importo complessivo posto a base di gara;

4.10). dichiarazione di presa visione e di impegno al rispetto di quanto previsto nel “Protocollo di Legalità”, cui Agrorinasce ha aderito e che viene allegato al presente bando formandone parte integrante.

Tali dichiarazioni dovranno essere prodotte dal professionista qualora partecipi singolarmente e da ciascun professionista se associato o facente parte di un raggruppamento.

Dichiarazione propedeutica a cui non sarà attribuito punteggio.

 

3. CURRICULUM PROFESSIONALE del professionista o di tutti i professionisti costituenti lo Studio Associato, la Società di Professionisti, la Società di Professionisti, la Società di Ingegneria e il raggruppamento temporaneo, sottoscritto a termini di legge.

Il curriculum professionale dovrà essere datato e sottoscritto “a pena di esclusione”, con firma autenticata ai sensi di legge (ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 la firma autenticata, può essere sostituita allegando copia del documento di riconoscimento in corso di validità).

Esso dovrà riportare:

2.1. - Titoli di studio e professionali - Corsi di specializzazione ed aggiornamenti - Pubblicazioni;

2.2. - Organizzazione dello studio professionale - Consistenza, qualità e caratteristiche degli strumenti tecnici;

2.3. - Esperienze lavorative e lavori eseguiti nel settore dei lavori pubblici, con l’indicazione specifica dell’Ente committente, tipologia delle opere, prestazione effettuata, importi complessivi e gli importi a base d’asta dei lavori.

Il curriculum sarà valutato nella sua interezza e nello specifico per l’incarico a cui si intende partecipare è sarà attribuito un punteggio massimo di punti 20;

 

4. RELAZIONE METODOLOGICA inerente l’incarico in oggetto;

Sarà attribuito un punteggio per lo svolgimento dell’incarico desunto dalla proposta operativa dello svolgimento dell’incarico, e sarà attribuito un punteggio massimo di punti 40;

 

5. OFFERTA ECONOMICA

Sarà attribuito un punteggio per l’offerta economica formulata attraverso interpolazione lineare tra il coefficiente pari ad uno, attribuito ai valori degli elementi offerti più convenienti per la stazione appaltante, e coefficiente pari a zero, attribuito a quelli posti a base di gara.

- massimo punti 40;

Si precisa che in caso di parità di punteggio si procederà ad estrazione.

 

6. CERTIFICAZIONE ANTIMAFIA

Alla domanda di partecipazione alla gara dovrà essere allegata la certificazione anagrafica (stato di famiglia e di residenza in corso di validità).

Agrorinasce si riserva di richiedere alla Prefettura di Caserta il rilascio di informazioni tendenti ad attestare la insussistenza di tentativi dì infiltrazione mafiosa.

In assenza di tempestiva comunicazione da parte della Prefettura delle informazioni di cui sopra, Agrorinasce procederà all’affidamento della gara sotto condizione risolutiva dell’accertamento successivo di tentativi di infiltrazione mafiosa.

Poiché l’intervento di cui al presente bando è finanziato dal Ministero dell’Interno con cofinanziamento del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) nell’ambito del PON Sicurezza Obiettivo Convergenza 2007-2013 Obiettivo Operativo 2.5, tutti i pagamenti verranno effettuati direttamente da detto Ministero sulla scorta degli atti trasmessi da Agrorinasce. Per l’effetto, il professionista incaricato non avrà nulla a pretendere a causa di eventuali ritardi.

 

GARANZIE. Il Professionista dovrà produrre le garanzie previste dalla leggi e regolamenti in materia.

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO. Il Responsabile del Procedimento è l'Ing. Giovan B. Pasquariello dell'Area Tecnica dell’Agrorinasce S.c.r.l.;

MOTIVI DI ESCLUSIONE. Oltre ai motivi di esclusione previsti dall’art. 52 del D.P.R. n. 554/1999 e s.m.i., saranno escluse le proposte:

-pervenute dopo la scadenza dei termini e a tal fine farà fede esclusivamente il timbro di ricezione dell’Ufficio Protocollo dell’Ente;

-senza curriculum;

-senza offerta economica;

-con documentazione indicante informazioni non veritiere.

TRATTAMENTO DATI PERSONALI. Ai sensi dell’art. 13 della legge 30/06/2003 n. 196 e s.m.i., si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l’accertamento dell’idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento del servizio di che trattasi.

Il presente avviso, stante l’urgenza, sarà pubblicato sul sito Internet dell’Ente ed agli Albi Comunali dei Comuni di Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa, Casapesenna, S.Maria La Fossa, S. Marcellino e Villa Literno per giorni 15 (quindici) decorrente dalla data odierna.

San Cipriano d’Aversa, 29.02.2012

 


IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ing. Giovan B. Pasquariello

 

 

 

 

 

 

Allegati:

Scarica il Bando.pdf

Scarica il Progetto.pdf

Scarica il "Protocollo di Legalità".pdf

 

 

 

 

 

 







01_agro_up

02_pom_up

03_pom_up

 

 

04_svi_up

05_leg_up

06_stu_up

07_rec_up

08_arc_up

09_spo_up

 

 

 

bannerlibro-delpreteACQUISTA IL LIBRO
A TESTA ALTA
Federico Del Prete:
una storia di resistenza alla camorra

mostraDDbannerLa Mostra dedicata a
Don Peppe Diana

prenotamostraH

sportelloSolTHLo Sportello
Solidarietà

camnogra-thRagioni e strumenti per essere contro la criminalità organizzata

mobastaBannerMo' Basta: associazioni e sindacati insieme per la legalità e lo sviluppo